Home » Comunicati Stampa » All'Amiata Piano Festival arriva l'Orchestra della Toscana

All'Amiata Piano Festival arriva l'Orchestra della Toscana

All'Amiata Piano Festival arriva l'Orchestra della Toscana - Silvia Chiesa

Inaugurazione giovedì 22 giugno con la prestigiosa compagine diretta da Daniele Rustioni. Solisti: il pianista Maurizio Baglini e la violoncellista Silvia Chiesa. Musiche ispirate a Vivaldi e Scarlatti

Per l’inaugurazione dell’Amiata Piano Festival 2017 arriva l’Orchestra della Toscana. Giovedì 22 giugno alle h. 19, al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso (Cinigiano, GR) si terrà il primo concerto della serie “Baccus”, che darà ufficialmente il via alla tredicesima edizione della rassegna fondata e diretta dal pianista Maurizio Baglini e sostenuta dalla Fondazione Bertarelli. Sul podio della prestigiosa compagine fiorentina ci sarà il suo direttore principale: Daniele Rustioni. Solisti, la violoncellista Silvia Chiesa e il pianista Maurizio Baglini 

  

Un talento in ascesa destinato a grandi cose”, così il quotidiano britannico Times definisce Daniele Rustioni, una delle bacchette più brillanti della sua generazione. Fondata a Firenze nel 1980, l’ORT vanta collaborazioni importanti e tournée in mezzo mondo. Il concerto di giovedì segnerà il loro debutto sul palco del Forum Bertarelli: un auditorium costruito secondo sofisticati critieri ambientali in cima a un colle circondato di ulivi e vigneti e già rinomato per le sue straordinarie qualità acustiche. 

  

Il programma della serata comprende alcune splendide pagine del Novecento musicale, ispirate a capolavori del Barocco e del Classicismo. Si comincia con Vivaldiana di Gian Francesco Malipiero, omaggio alla grandezza del veneziano “Prete Rosso”. Dello stesso autore si ascolterà il Concerto per violoncello: a dialogare con l’orchestra sarà Silvia Chiesa, tra le più apprezzate soliste di oggi e artista residente dell’Amiata Piano Festival. Il pianoforte di Maurizio Baglini – concertista dall’intensa carriera internazionale – sarà invece di scena in Scarlattiana di Alfredo Casella, su temi del clavicembalista napoletano Domenico Scarlatti. Gran finale con la Sinfonia n. 1 di Sergej Prokofev, meglio conosciuta come “Sinfonia Classica”. 

  

A coronare la serata la consueta  degustazione dei vini della Cantina ColleMassari, accompagnata da alcuni prodotti tipici del territorio: da assaporare davanti al panorama mozzafiato della Maremma grossetana. 

  

Il cartellone dell’Amiata Piano Festival 2017 proseguirà con i concerti Baccus venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 giugno, poi con le serie Euterpe (27/28/30 luglio) e Dionisus (24/25/26/27 agosto), infine con i due Concerti di Natale l’8 e il 9 dicembre 

  

I concerti iniziano tutti alle h. 19.00. 

  

Biglietti: www.boxofficetoscana.it 

Info: www.amiatapianofestival.com   tickets@amiatapianofestival.com – Tel.: + 39 339 4420336